Città

Vienna

La capitale austriaca in macchina e in treno entro un'ora é raggiungibile. Vienna (in tedesco: Wien, in inglese: Vienna) era la cittá imperiale di una volta, il centro degli Habsburg e la capitale della Monarchia Austro-Ungarica. Oggi é la cittá piú grande di Austria con 1,7 millioni di abitanti, é una delle dieci metropoli piú abitate dell'Unione Europea. Anche per la storia imponente di Vienna, possimo dire che é il centro culturale e d'arte piú importante dell'Europa Centrale. Se Voi avete bisogno delle esperienze culturali, rianimazione intellettuale, conviene a visitare la cittá

Vienna é una cittá vivibile: i piú dei monumenti sono in centro storico. Ne qualche Vi consigliamo anche noi:

Castello di Schönbrunn

Città

Essendo a Vienna, in ogni modo conviene a visitare la residenza estiva di Sissi, la principessa famosissima. Il complesso del palazzo barocco, il parco bellissimo, la casa delle palme, le Gloriette e il giardino zoologico sono da visitare e passare anche un giorno intero.

Dai piú di 1400 locali del castello sono solo 45 visibli, ma anche cosi protmette tantissime curiositá. L'interno é in stile rococó,le parere sono piúttosto bianche addorbate di piastrine d'oro di 14 carati, nelle sale i visitatori sono ammirati dalle lumiere di cristallo e le stufe a piastrelle.

Lo studio di Ferenc József é semplice, ma le sale e le camere degli ospiti sono piú sontuose. Nel salone degli specchi é stato anche Mozart, per la prima volta quando con sei anni ha suonato davanti al pubblico elegante.

Uno degli piú belli interni é la camera Millione, i rivestimenti sono di legno di rosa, adorni di minature indiane e persiane. Negli anni 1814-15 il congresso di Vienna ha ballato nel Salone Grande. Ai nostri giorni vengono organizzati ricevimenti solenni di Stato in occasioni piú speciali.

Prater

Città

Il Prater uno dei luoghi di simbolo piú famosi di Vienna. Il parco di divertimento fu costruito nel 19°secolo per gli operai viennesi con bottege di giocolieri, baracconi del tiro a segno, giostre e chioschi gastronomici.

La caratteristica di „Volksprater" é la Ruota panoramica in mezzo del parco, alta quasi 67 m e pesa piú di 400 tonnellate. La ruota gigante e girevole una volta fu usata anche dagli artisti per le loro esibizioni.

Questo parco di divertimenti del secolo passato é anche oggi uno dei centri piú attrezzati high-tech dell'Europa, riportando ogni tanto il morale delle operette vecchie

Hofburg

Città

Il „Hobfurg nell'origine era un palazzo medioevale, ma oggi a questo ricorda solo la cappella. L'ufficio del cancelliere austriaco si trova qui, un centro culturale molto importante, il luogo di presentazione di Wiener Sängerknaben. Sono da visitare gratuitamente i cavalli della scuola ippica spagnola, le collezioni dei musei e i monumenti

La parte piú nuova e monumentale del complesso del palazzo Hofburg fu costruita fra anni 1881 e 1913. Qui possiamo trovare qualche settore del Museo delle Belle Arti, Museo Etnografico, il Museo Ephesos con le ricchezze dell'Asia Minore antica, una delle collezioni dell armi e di caccia piú grandi del mondo.

A due passi da Hofburg si trova il tempio dei cappuccini di cui cripta serve come estrema dimora degli imperiali.

Belvedere

Città

I dipinti di Gustav Klimt sono gli operi piú imponenti della collezzione Belvedere, come Il Bacio e Giuditta. Oltre Gustav Klimt i capolavori di Schiele e Kokoschka anche si annoveranno tra i piú importanti artisti figurativi del Modernismo Viennese, come gli impressionisti francesi, i rappresentatori piú importanti di Biedermeier viennese (Waldmüller, Amerling, Fendi) nello stesso modo gli operi di Makart, Boeckl, Wotruba, Hausner, Hundertwasser e degli altri. Conviene anche a visitarli.

Sono da vedere gli operi grandi del gotico tardo, come l'altare di Znaim, Michale Pacher, Rueland Frueauf e Conrad Laib, ma sono presenti anche i capolavori della creazione barocca. Guardando gli operi piú importanti di Johann Michael Rottmayr, Daniel Gran e Paul Troger permette di ideare anche l'agricoltura di quest'epoca. Sono trascinanti anche le faccie buffe modellate dal scultore Franz Xaver Messerschmidt.

Caffé di Vienna

La cultura del caffé viennese con tutta la sua etá – oppure chissá perché – é piú vivente e ricca che mai. Oltre i caffé tradizionali accoglienti e bar a Vienna si trovano i migliori ristoranti e pasticcerie della zona. Le combinazioni del bar e caffé mostrano bene la fantazia dell'ospitalitá viennese, cioé le librerie con caffé, caffé concerto, locali e varietá.

Il caffé di Vienna é come un'oasi nei giorni feriali. É un posto per trafugare, incontrare gente, dove possiamo dedicare certi momenti eterni e intimi. Ecco alcuni posti dove Voi potete sfruttare l'occasione.

Caffé Landtmann

Città

Il caffé piú elegante di Vienna ache oggi fu aperto al pubblico nel 1873, il Caffé Landtmann. Divenne un posto preferito questo locale sia per gli abitanti della cittá che per gli stranieri. Fra i clienti del Caffé Landtman erano Sigmund Freud, Marlene Dietrich, Romy Schneider, Burt Lancaster, Hillary Clinton e anche Paul McCartney. Vasto assortimento dei vini, carta bilingue, aperto anche domenica, Schanigarten, terrazzo, musica.

  • 1., Dr.-Karl-Lueger-Ring 4
  • Orari di apertura: 7.30-24.00
  • Tel. +43 - 1 - 24 100-0
  • Fax: +43 - 1 - 532 06-25
  • 1, D jelzésű villamos: Rathausplatz / Burgtheater
  • www.cafe-wien.at

Caffé Restaurant Schottenring

Città

Il classico caffé fondato nel 1879 é anche moderno: la cucina buona e la musica fanno vivere le tradizioni, l'internet e il seminario di strudel alla mela serve anche le esigenze moderne. Il caffé Schottenring é aperto anche domenica. Terrazzo, musica viva, assortimento vasto dei vini

  • 1., Schottenring 19
  • Tel. +43 - 1 - 315 33 43
  • Fax: +43 - 1 - 315 33 44
  • Tram1, D, pullmann 3A: Börse
  • www.cafe-schottenring.at

Caffé Mozart

Città

Il caffé esiste dal 1794, era un luogo di ritrovo preferito degli artisti nell'epoca biedermeier. Al fronte del caffé é la collezione grafica Albertina, sono vicini anche i musei di Hofburg e l'Opera di Statio di Vienna. Questo caffé storico fa unisce il godere del caffé e la cultura. Assortimento vasto dei vini, carta bilingue, aperto anche domenica. Schnigarten, terrazzo, musica.

  • 1., Albertinaplatz 2
  • Orari di apertura: 8.00-24.00
  • Tel.: +43 - 1 - 24 100-210
  • Fax: +43 - 1 - 24 100-219
  • U1, U2, U4 (metropolitana): Karlsplatz; D, J, 1, Tram 2: Oper; pullmann3A: Albertinaplatz
  • www.cafe-wien.at

Győr

Città Come si dice, Győr é la cittá degli incontri. E per forza, per la situazione anche é la cittá dei fiumi. Il suo nome vecchio Arrabona riferisce il fiume Rába. Győr é la sesta cittá piú grande dell'Ungheria, centro culturale, economico, industriale ed ecclesiastico. capoluogo di provincia. La posizione geografica é specialmente buona: si trova metá strada fra Vienna e Budapest, anche per questo é un paese in sviluppo dinamico.

É buono saperlo che Győr il terzo paese ungherese piú ricco di monumenti. La cittá per la ricostruzione del centro secono le tradizioni barocche ha vinto poco fa i Premio Europa della Tutela dei Monumenti. I palazzi, chiese, esposizioni, come le stradine strette del centro, i tipici balconi tentano a fare una passeggiata. La cittá e anche i paesi vicini sono ricchi di monumenti religiosi e come a Pannonhalma, da tanti anni riservano le abitudini degli ordini benedettini.

Győr é una cittá conosciuta anche per i festival. Tutte le stagioni offrono programmi culturali ad alto livello, preso a sé é attrattivo per il divertimento. La cittá anche per questo é un centro turistico fiorente.

Visitate anche Voi la cittá degli incontri, girate in centro oppure lungo Danubio, provate i ristoranti migliori. Guardate anche le offerte culturali di Győr!

5 Consigli della Clinica 5dent a Győr

1. Municipio

Città

Il municipio é il palazzo rilevante della via Szent István, fu costruito a cavallo dei due secoli prendendo le ereditá di un cittadino di Győr, di vetraio Bisinger József. Il palazzo é in stile barocco, rinascimentale francese, formato U e di due piani, in mezzo il campanello. Dal campanello suona ogni ora la canzone popolare tipica sulla zona „Tira il vento dal Danubio vecchio", ogni tanto si sente il carillon di due minuti del compositore Reményi Attila. Sulla facciata ci sono due torri piccole. Il municipio é anche la sede del Comune di Győr, e anche il simbolo della cittá.

2. Piazza Bécsi kapu (Porta di Vienna)

Città

La Piazza Bécsi kapu é una delle piazze piú importanti del centro storico di Győr, una delle piazze in stile barocco dell'Ungheria. La piazza é la porta occidentale della citta vecchia, arriva qui il ponte doppio Raba dai quartieri Sziget e Újváros situati fra i fiumi Rába e Rábca. A questo posto c'era la Porta di Vienna in stile rinascimentale, attraversando il ponte doppio Rába si arrivava al centro dall'occidente.

3. Basilica vescovile e Palazzo vescovile

Città

La collina Káptalan da secoli é il centro della cittá. Su questa collina troviamo la sede del vescovato millenario, il Palazzo Vescovile di cui l'ornamento é la torre dal XIII secolo e la cappella Dóczy dal XV secolo. Trovate anche trecce della costruzione di epoca romana. La parte piú vecchia del complesso d'edifici é la parte bassa della torra, il cosidetto corridoio fuggitivo dal XIV secolo e accanto il locale dello stesso. La cappella in stile gotico all'angolo orientale della torre del castello é un esemplare delle cappelle a vari piani.

4. Corpo di Baletto di Győr

Città

Il Corpo di Baletto di Győr fu fondato nel 1979 dagli studenti dell'Istituto dello Stato Ungherese. Il corpo di baletto ha iniziato la sua carriera nel nuovo teatro di Győr, con la direzione di Markó Iván.

Il Corpo di Baletto di Győr venne conosciuto presto nella cittá e in regione, fra poco venne riconosciuto non solo davanti al pubblico nazionale, ma anche in ambito internazionale. Oltre le due rappresentazioni stagionali a Győr, piú premiere facevano a Budapest, Vienna, Athene, Parigi. Avevano successo a Scala di Milani, nei Giochi di Bayeruth, Giochi Olimpici di Seul. Giravano in Austria, Germani, negli Stati Uniti, in Giappone, Italia, Inghilterra, Cina, India e Russia. Il gruppo tantissime volte é salito su teatro di cittá ceche, rumene, slovacche, ma anche davanti al pubblico dannese ed israeliano.

5. Giardino zoologico Xantus János

Città

Il primo istituto tipo giardino zoologico fu fondanto nel 1962 a Győr, nel Bosco Vescovile (Püspökerdő) vicino al deposito di legna. Da quel tempo sono svolti piú ristrutturazioni ed allargamenti. Il giardino zoologico al posto presente é aperto dal 1967, rinnovando negli ultimi dieci anni notevolmente. I visitatori possono guardare piú di chinquecento individui delle cento razze animali. Girando sotto gli alberi, in un ambiente curato si puo osservare i giorni dello zoo, con vari programmi per i bambini e adulti.

Bratislava

La capitale slovacca (Pozsony in ungherese) é di facile accesso da parte nord-occidentale dell'Ungheria, per questo conviene organizzarci un giro. La citta é abitata dall'preistoria, nell'epoca dell'Impero romano e principe moravo fu stata una fortezza su cittadella. Il paese nel X secolo veniva soggetto della giurisdizione ungherese e fino alla prima guerra mondiale fu citta ungherese. A Bratislava nel XV secolo hanno costruito anche un'universitá, dal XVI secolo divenne la capitale unhgerese. In quel tempo la corona santa fu conservata a Bratislava e anche i parlamenti furono tenuti in questa cittá. Nel 1848, alla rivoluzione qui si é formato il primo governo responsabile ungherese.

Bratislava é una delle metropoli piú giovani. Per la sua storia ha tantissimi monumenti storici rendendo la cittá turisticamente piú visitata. La caratteristica piú famosa e anche il simbolo della cittá il castello. Per il panorama e per i musei questo é il posto piú visitato e preferito dai turisti. Nel castello musei storici e della musica aspettano i visitatori, é da visitare anche un reperto archeologico di valore, il Venere di Morova. L'altro monumento molto interessante il Castello di Dévény all'incontro dei fiumi Danubio e Morva, guardando fuori dalla torre c'é una vista bellissima su Austria.

Fate un giro a Bratislava, conoscete le stradine vecchie della cittá vecchia, ammirate il castello di Bratislava e godete i programmi culturali di livello mondiale.

Consigli della Clinica 5dent da Bratislava

1. Castello di Bratislava

Città

Il castello di Bratislava fu costruito su una collina rocciosa alta di 85 m, al fiume Danubio. Le base sono della fortezza slava del IX secolo, le prime prommemorie sono del 907. Il castello di oggi ha una pianta rettangolare in uno stile del rinascimento e barocco. La ricostruzione piú famosa é legata al nome di Maria Teresa d'Austria. Il castello di Bratislava fu bruciato nel 1811. La ricostruzione venne iniziata nel XX secolo, il castello di oggi é da visitare di nuovo dal 1968. In questo momento il castello é in ricostruzione, l'esposizione nuova, Ars liturgica é da visitare. Quest'esposizione si trova nei locali nella tesoreria del castello. Il castello é aperto dalle 10.00 di mattina fino alle 18.00 di sera (inverno fino alle 17.00) tutti i giorni, lunedí chiuso.

2. Cattedrale di San Martino

Città

La chiesa dell'incoronazione si trova sotto il castello, fu costruita nel XI secolo. La forma di oggi l'ebbe presa per la fine del XIX secolo, quando al suo apice venne posata la riproduzione della corona santa, placcata in oro ricordando che i ree ungheresi ebbero ricevuti qui la corona fra gli anni dal 1563 fino al 1830. Interessante che qui giace Pázmány Péter, la figura di rilievo della controriforma ungherese, nella bara sopra l'altare maggiore tengono le reliquie di San Martino.

3. Centro di Bratislava

Il centro di Bratislava é in sviluppo continuo. Stanno formando sempre piú strade pedonali, tanti ristoranti, café e pasticcerie aspettano i turisti. Volendo solo passeggiare, siete al posto giusto. In centro aspettano i visitatori giardini con fiori favolosi, fontane.

4. Palazzo Primaziale

Città

Il palazzo in stile classico fu costruito fra gli anni 1778 e 1781 secondo i progetti Melchior Hefele. La parte della facciata sono i statui di J. Kögler e F. Prokop, i vasi di J. A. Messerschmidt. Sulla cima del timpano sono la stemma di Battyhány József, arcivescovo e lo statuo di 150 kg del suo statuo. Il timpano é adorno di mosaici di Ernest Zmeták. Sulla facciata angeli tengono le lettere I (Iusticia – giustizia) e C (Clementia – clemenza), le iniziali del motto dell'arcivescovo. Nella sala a destra troviamo lapide della pace di Bratislava del 1805, nel cortile c'é lo statuo di San Giorgio. Da qui i visitatori arrivano nella chiesa San Ladislao. Al primo piano c'é la Sala degli Specchi, qui é stata rattificata la Pace di Presburgo tra l'Impero Ausburgo e la Francia dopo la battaglia di Austerlitz vinta da Napoleone. Anche la legge sull'emancipazione degli servi della gleba fu rettificata da V. Ferdinando nel 1848. Nel palazzo sono esposti della Galleria di Cittá di Bratislava e le tapezzerie originali dal XVII secolo della manifattura reale inglese.

5. Palazzo Grassalkovich

Città

Il palazzo in stile barocco si trova nel centro di Bratislava, attorno un meraviglioso giardino francese. Fu costruito nel 1760 dal conte Antal Grassalkovich. Il palazzo divenne il posto preferito anche dalla dinastia Ausburg, organizzandoci tanti programmi nel XVIII secolo, frequentato da Joseph Haydn che presentava spesso per la prima volta le sue composizioni. Il palazzo venne ricostruito negli anni '90, dall'anno 1996 é la sede del Presidente della Repubblica Slovacca. Il palazzo non é aperto davanti al pubblico, invece il giardino francese é da visitare

Szigetköz

Città

Szigetköz si trova direttamente vicino a Mosonmagyaróvár, nell'abbraccio dei fiumi Danubio e Moson-Danubio, in pratica é l'isola piú grande dell'Ungheria. Szigetköz é chiamato anche come il regalo del Danubio perché la flora romantica e ricca, il regno animale regala ai visitatori tantissime avventure. Nel Szigetköz piú centinaia di via d'acqua aspetta gli sportivi ma é una zona ideale anche per i ciclisti e pescatori.

Informazioni utili: www.szigetkoz.hu

Consigli TOP5 della Clinica 5dent per fare una gita a Szigetköz

1. Diga di sbarramento a Dunakiliti

Città

A poca distanza da Dunakiliti fu costruito uno degli elementi piú importanti dell'impianto termoelettrico, la diga di sbarramento. Venne stipulato un contratto fra Cecoslovacchia e Ungheria per realizzare un sistema della scala d'acqua del Danubio in comune. Secondo questo da parte ungherese con l'aiuto della diga di sbarramento a Dunakiliti l'acqua avrebbe dovuto essere portata nell'impianto termoelettrico slovacco di Bős. I lavori li hanno iniziati nel 1978 ma i movimenti di protezione ambientale hanno chiamato l'attenzione con successo per gli effetti dannosi all'ambiente per questo l'investimento si é relizzato solo in parte. La diga di sbarramento é da visitare gratuitamente, anche con l'aiuto di uno specialista.

Appuntamento: +36/30/217-2497

2. Degustazione grappa a Dunakiliti-Tejfaluszigeten

Città

Conviene anche visitare la fabbrica di grappa a Dunakiliti-Tejfalusziget, che funzione anche come fabbrica pubblica. Anche Voi potete studiare nella Casa della Grappa Szigetköz Lelke come si producono i distillati piú squisiti ungheresi, potete conoscere la cultura e la storia della grappa e potete anche gustare i distillati saporosi durante una degustazione grappa. Nella fabbrica di grappa aspettano non solo gruppi, amici ma anche singoli visitatori.

Prenotazini ed appuntamenti:

  • 9225 Dunakiliti-Tejfalusziget, Radnóti u. 5/a
  • Telefon: +36/96/566-167, +36/30/9938-411
  • Email: info@szigetkozpalinka.hu
  • Web: www.szigetkozpalinka.hu

3. Visita in fattoria capra a Dunasziget

Città

La fattoria capra di Dunasziget funziona dal 2011 come una tenuta familiare al braccio del Danubio, alla curva Burjáni. I proprietari dal maggio 2008 hanno messo su un locale di ristoro, dove Voi potete assaggiare la specialitá dei formaggi della casa e i piatti preparati con la carne di capra.

Offerta della fattoria capra di Dunasziget:

  • carne di capretto al forno con pan caldo
  • spezzattino di carne di capretto con pan caldo
  • prodotti di forno al forno: borsetta farcita di ricotta di capra, focaccia alla ricotta, panino dolce
  • piatto di formaggi speciali (diversi formaggi di capra + ricotta condita con aglio e paprica + mela, noce, uva, olive, uva passa)

Alla fattoria Voi potete partecipare anche alla presentazione degli animali, ed avendo voglia di conoscere la vita alla campagna potete imparare come si munge una capra. Anzi, visitando la fabbrica potete conoscere anche i segreti come si preparano i formaggi.

Informazioni, appuntamento:

  • Németh Szabina, Németh Tamás
  • +36 30 45 75174; +36 30 97 96 396
  • szabina1007@freemail.hu; nemeth1tamas@kabelnet.hu

4. Castello di Hédervár

Città

Hédervár é uno dei pochi paesi storici che é stato segnato anche dai primi cronisti magiari. Il giardino inglese del castello fu costruito sotto la direzione personale del britannico Petri Bernard, impiantando alcuni alberi esotici, come il ginco biloba cinese oppure la tulipifera americana.

5. La cappella della Madonna a Hédervár e l'albero Árpád

Città

Se il castello Vi ha svegliato la curiositá, in ogni caso conviene visitare la cappella della Madonna. Questa cappella eccezionale fu costruita ancora nel medioevo e é il monumento gotico piú bello di Szigetköz. La capella éra il luogo di sepoltura della famiglia Héderváry

Davanti alla capella c'é un rovere, secondo la leggenda ha mille anni, anzi hanno scoperto anche il segno di quella cavezza con cui il conquistatore magiaro, il principe Árpád ha legato il suo cavallo. Il rovero in realtá ha settecento anni e l'albero piú vecchio dell'Ungheria.

Lago di Fertő / Neusiedl

Città

Il lago di Fertő é il lago sodico piú grande del continente eurasiatico. In passato é avvenuto piú volte che il lago fu scomparso completamente, piú recente capitava negli anni 1860. La particolaritá che l'acqua del lago é un po' salato, attorno il lago per i fangi la flora e regno animale sono movimentati. Al lago si trova il castello imponente degli principi Esterházy, il compositore della corte era Joseph Haydn. CittàVicino a Nagycenk troviamo l'abitazione di Széchenyi István, conosciuto come „ungherese piú famoso". Le vicinanze di Lago Fertő hanno ricordi comune dal passato austro-ungherese, rendendoli piú importanti ai nostri giorni. Il lago é a 25 km da Mosonmagyaróvár, situato sul confine fra l'Austria e Ungheria, incluso nell'elenco dei Patrimoni dell'umanitá dell'UNESCO

In questa zona la flora e la fauna sono molto ricche, bella zona per i turisti. Tra le piante troviamo vari tipi di quercia, ma sono da osservare numerose farfalle. La fauna particolare é un paradiso per gli uccelli. Il bacino dei Carpazi é un posto piú importante per gli ucceli, frequentato da quasi tutti i tipi di uccelli acquatici.

Da tutte le parti attorno al lago di Fertő troviamo qualcosa dalla cultura musicale. Sia operetta, opera, concerti di musica classica oppure quella di rock, con la musica si avvicinano anche i paesi attorno al lago. Musei, gallerie, altri monumenti costruiti aspettano i turisti e visitatori sia da parte austriaca che ungherese.

Anche gli appassionati dello sport hanno la possibilitá al lago di Fertő. Andare in bici, velo, surf, fare tour e golf, tutti questi che assicurano un divertimento e risposo continuo.

5 consigli della Clinica 5dent su Lago di Fertő

1. Castello di Halbturn

Città

Il Castello di Halbturn é la costruzione piú importante di Burgenland, fu la residenza estiva e di caccia dell'imperatore. Il castello fu costruito da Lukas von Hildebrandt all'inizio del secolo XVIII, gli affresci della sala vennero dipinti da Franz Anton Maulpertsch.

Oggi é di proprietá del barone Paul Waldbott Bassenheim, discendente della famiglia imperiale. Il castello é anche aperto davanti al pubblico, organizzando esposizioni, concerti e una parte funziona come museo. La cantina fa parte della viticoltura serve come luogo di ristoro.

La visitá del castello, i piatti saporiti del ristorante Knappenstöckl, i vini ottimi della cantina del castello, i concerti e il giardino rendono il giro completo.

2. Castello di Eszterházy di Eisenstadt

Città

Il Castello di Esterházy é il monumento piú rilevante di Burgenland. Le sale addorbate incantano il passato e la vita della corte di Eszterházy. Il castello anche oggi é il centro culturale e la sede delle feste pubbliche a Kismarton. Dopo 40 anni dal 2010 il castello viene gestito dalla fondazione privata Eszterházy, rendendolo di nuovo il centro culturale.

3. Burg Forchtenstein

Città

Su uno sperone roccioso del monte Rosalia ei ergono i bastioni del castello Forchtenstein. Il castello é unico in questa zona mai conquistata durante le guerre turche, cosi era la „cassaforte" sicura per gli oggetti e gioielli preziosi dei principi Esterház. I valori della famiglia raccolti durante i secoli passati sono da visitare.

Il castello é di proprietá della famiglia Esterházy dal 1626. Nel XVII secolo divenne fortezza secono i piano dei costruttori edili italiani. Nello stesso tempo nata la raccolta d'arte unica. Lavori d'oreficeria, lavori tagliati di avorio, curiositá, prodotti tessili e arme preziosi riempiono il tesoro barocco. Nell'archivio sono tirature speciali e unici. Le sale sono state decorate con ritratti e dipinti.

4. Familypark St Margarethen

Città

Questo parco di divertimento offre avventure per tutta la famiglia. In offerta sono le storie delle favole, diversi posti da giocare, riserve e animali aspettano i visitatori. Il Familyparc é il posto giusto chi cerca solo un divertimento oppure vuol semplicemente dimenticare i problemi giornalieri

5. Cultura del vino di Burgenland

Città

Nella zona di Fertő c'é sole per 2000 ore all'anno, piú di 300 giorni. Queste condizioni climatiche non solo per i turisti sono ottimi, ma anche per la coltivazione vite in zone Neusiedler See e Neusiedler See-Hügelland. In questa zona sono piú di 8000 ettari disponibili e per il suolo diverso non sono limitati i tipi. Troviamo vini di tipi diversi come müller-thurgau, velteini ma anche i vini rossi come zweigelt, St Lorenzo, Kékfrankos oppure Blauburger. Per la cultura dei vini conviene visitare anche queste regioni.

Contatto

Sono interessata/o alle cure odontoiatriche seguenti (potete scegliere anche piú possibilitá):